Ti è capitato di partecipare ad una sfilata o un Trunk Show?

Questi eventi servono agli stilisti per presentare le nuove collezioni, le nuove tendenze, e alle spose per farsi un idea di come vorrebbero che fosse il loro abito da sposa.
Ma… c’è un ma gli abiti al 90% sono indossati da modelle taglia 40, con un corpo senza forme, perchè il protagonista deve essere l’abito e non la ragazza che lo indossa!!!!

Nella realtà poi ci sono spose che hanno caratteristiche fisiche differenti, certamente più difficili da VALORIZZARE, ma che possono essere ancor più belle di una taglia 40 se indossano l’abito giusto.

Purtroppo nessuno pensa a loro”

Ci vorrebbe una collezione composta da abiti strutturati per le varie proporzioni di ogni donna, ( seno prosperoso, punto vita da slanciare o fianchi ampi)

Ogni sposa dovrebbe avere la possibilità di scegliere l’abito che più la valorizza potendolo indossare!!!!!

Ogni donna ha una forma unica e ogni abito per poter essere perfetto dovrebbe essere progettato appositamente sulle misure della ragazza che lo indosserà.

QUEL CHE CONTA NON E’ LA TAGLIA

Se proviamo a misurare le nostre circonferenze ci rendiamo conto che non corrispondono a nessuna taglia.

Ogni sposa,ha diverse proporzioni e deve poter provare SEMPRE la sua misura per scegliere l’abito che le fa battere il cuore.

Pensa alla sicurezza che può avere una sposa quando indossa una “seconda pelle”, qualsiasi movimento vuole fare quel giorno è stato previsto nella costruzione del suo vestito, ci sono spose che arrivano a cavallo, in moto, in vespa, meglio valutare tutto prima, per evitare che il giorno del matrimonio ci siano brutte sorprese.

Tante ragazze decidono di intraprendere un percorso alimentare per rimettersi in forma proprio in concomitanza con il periodo che le porterà al giorno del matrimonio, magari solo per la paura di non entrare in un abito da sposa.

In questi casi come fare per avere un abito perfetto che sia quasi una seconda pelle. se bisogna ordinarlo con molto aticipo?

I cambiamenti in una futura sposa avvengono sempre, senza troppi sacrifici,la settimana stessa del matrimonio e per questi piccoli imprevisti si interviene con piccole modifiche sartoriali, ma se i centimetri che scendono sono tanti, è molto importante MONITORARE tutti i cambiamenti che subirà il corpo della sposa, fino al check più importante : l’ultima prova abito.

Assicurati che l’ultima prova venga fatta la settimana stessa del matrimonio, per evitare che l’abito scenda e che sembri di un altra sposa.

(lo sai che…anche con qualche centimetro in meno le proporzioni del nostro corpo rimangono le stesse. )

L’abito deve essere come la sposa lo ha sempre sognato, anzi più di come immagina, deve sentirsi orgogliosa di guardarsi allo specchio ed essere la vera protagonista del suo matrimonio!!!

Tutti dvrebbero comprendere la differenza abissale che c’è tra un abito pronto, adattato alle misure della ragazza, e un abito SENZA TAGLIA, creato fin da subito per scolpire ed esaltare le curve, un vestito che trasmette le emozioni della sposa.
Una ragazza che passa dal timore di indossare un abito, alla gioia di guardarsi allo specchio il giorno del matrimonio si sente insuperabile, sicura di se’ e sa che le sue amiche (quelle che possono scegliere dalle sfilate) la guarderanno quasi con un pizzico d’invidia.

E’ necessario tirar fuori la VERA bellezza che è in ognuna di noi, troppo spesso nascondiamo la nostra vera essenza, per paura del giudizio degli altri o perchè il nostro aspetto fisico ci rende insicure, e il giudice più severo in realtà siamo proprio noi.
Se hai un corpo devi valorizzarlo indossare l’abito che ti fa sentire sicura di te!!!

SCOPRI ORA I 3 SEGRETI PER TROVARE L’ABITO GIUSTO